Nel 2002, sotto la spinta delle due Organizzazioni dei Produttori, nasce l’idea della PATATA DI BOLOGNA DOP. La Denominazione d’Origine Protetta (DOP), è uno dei più prestigiosi riconoscimenti della Comunità Europea per le produzioni di altissima qualità; al momento si è ottenuta la Protezione Transitoria a livello Nazionale con Decreto MIPAF del 15/06/2004, per la varietà “Primura”.

Primura la radice del nome sta per “eccellente” o per “prima di tutto”, e, infatti, questa varietà si è imposta, da oltre 30 anni, nella provincia di Bologna, per le qualità organolettiche  e l’idoneità per tutti gli usi. Ha una forma ovale – allunga, regolare, con polpa consistente e di colore tendenzialmente giallo paglierino, ha la buccia liscia con tonalità chiara.

Una varietà superlativa, come “Primura”, è coltivata in un ambiente ottimale da agricoltori che operano avendo in comune, oltre che un Disciplinare di produzione, anche il grande obiettivo di soddisfare e gratificare il consumatore che acquista un prodotto sano, buono, ben conservato e anche bello! E’ il primato di “Primura”!

Protetta dal ministero dell’agricoltura:
Il Disciplinare per la patata di Bologna DOP è stato approvato in via definitiva dalla Comunità Europea ed ha ottenuto la protezione definitiva della denominazione a livello europeo con il Regolamento di Esecuzione (UE) n. 766/2012 della Commissione del 24 luglio 2012.

Per conoscere in dettaglio il nostro iter di certificazione visita il sito assopa.com